Home arrow Latera
Bivacco Medievale PDF Stampa E-mail
Locandina Bivacco medievale di Latera 2008
La rievocazione storica in costume è situata nell’ anno del Signore 1408. anno in cui il P.P. Gregorio XII affida il Vicariato del Castello di Latera a Ranuccio FARNESE. Era l’11 febbraio e l’investitura si svolse a Latera nella piazza antistante il palazzo Farnese. La bolla papale giunse per le mani del Cardinale Baldassarre Cossa Diacono allora legato pontificio di Gregorio XII che la consegnò personalmente a Giovanni de Sante, Camerlengo del Comune di Latera perché la leggesse pubblicamente davanti a tutto il popolo di Latera e la consegnasse nelle mani del Duca Ranuccio Farnese. Si legge infatti negli archivi storici che, il Camerlengo, rispettando le disposizioni trasmesse dal rettore generale del Patrimonio, prese per mano Ranuccio e, lo accolse come fedele figlio e servitore della Chiesa di Roma e del Papa e gli consegnò il castello di Latera, perché lo reggesse come Vicario e Governatore.
La storia ci tramanda che in quei giorni ci fu grande festa a Latera all’interno e intorno al Castello: banchetti, fiere, giochi medievali, balli … Oggi, a distanza di 6 secoli, quell’evento viene ogni anno rivissuto dalla popolazione di Latera e dai numerosi turisti che giungono da tutta la Tuscia, tanto da diventare ormai una delle manifestazioni storico-medievali più importanti e suggestive del territorio. Dal dicembre 2002 per rendere l’evento ancora più emozionante è stato creato un Corteo Storico intitolato alla memoria dell’ultimo Duca di Latera il Card. Girolamo Farnese morto nel 1668. Il Corteo, composto attualmente da oltre 80 figuranti ( bambini, giovani, adulti), raffigura i personaggi del XV secolo, tutti con costumi medievali realizzati artigianalmente dai sarti e dalle sarte del paese.
Per far rivivere il clima di quei secoli lontani, dal 4 all’ 6 agosto si celebra a Latera, a cadenza annuale, la grande Rievocazione storica in costume e il Bivacco medievale con centinaia di figuranti: nobili, popolani, armigeri, cavalieri, borghesi e artesiani, tutti con i loro gonfaloni. Nei Bivacchi medievali dislocati per tutto il percorso tracciato in cartina, vengono riproposti gli antichi mestieri: dal fabbro allo scalpellino, dal marangone al lanaro, al mietitore… accanto a loro si muovono giocolieri e mangiafuoco, musici e cantastorie.
 
 Menu tipico realizzato nella Cantina del Mago in occasione della Rievocazione Storica in costume
Antipasto
    * affettati di cacciagione;
    * pizza ripiena con formaggio e verdure;
    * crostini di cacciagione, con cipolla e uvetta, bruschetta
Primo
    * zuppa di farro con crostini
    * pizzicotti (pasta) con ragù d’anatra in bianco con verdure
    * Secondo
    * cosciotto di cinghiale al forno
    * faraona alla cacciatora con fagioli
Dolce
    * polenta dolce con uvetta sultanina al miele
 
Maggiori informazioni inerenti al Bivacco Medievale le troverete nel sito http://www.associazionelatera.it/
 
 
 

 
< Prec.   Pros. >